WhatsApp dal 1° novembre non funzionerà più su questi smartphone: cosa cambia e cosa fare

Volta: 30/Jul Di: kenglenn 393 Visualizzazioni

Dal 1° novembre 2021 alcuni utenti non potranno più utilizzare WhatsApp perché l’app non sarà più supportata e compatibile con il loro dispositivo.

Attualmente WhatsApp supporta e consiglia l’uso dei seguenti dispositivi: 
Android con sistema operativo 4.1 e versioni successive, iPhone con iOS 10 e versioni successive, KaiOS 2.5.0 e versioni successive, inclusi JioPhone e JioPhone 2.

Ecco cosa cambia da novembre, su quali modelli di iPhone e smartphone Android WhatsApp non funzionerà più e cosa fare quando questo accadrà.

WhatsApp non funzionerà più dal 1° novembre: quali modelli?

Dal 1° novembre 2021 WhatsApp non supporterà più i dispositivi Android con sistema operativo 4.0.4 e versioni precedenti.

Sul sito ufficiale di WhatsApp non c’è una lista dei modelli che perderanno il supporto del servizio, né si parla di novità per quanto riguarda iPhone dal 1° novembre.

Le FAQ riportano solo che WhatsApp per iPhone necessita di iOS 10 o versioni successive aggiungendo che “per un’esperienza ottimale, consigliamo di usare la versione più recente di iOS disponibile per il tuo telefono. Visita il sito del supporto Apple per scoprire come aggiornare il software del tuo iPhone”.

WhatsApp specifica inoltre che “Non limitiamo espressamente l’uso dei dispositivi jailbroken o sbloccati. Tuttavia, poiché queste modifiche potrebbero influire sulla funzionalità del tuo dispositivo, non possiamo fornire assistenza per i dispositivi che usano versioni modificate del sistema operativo dell’iPhone”.

Quali iPhone supportano WhatsApp?

WhatsApp dal 1° novembre non funzionerà più su questi smartphone: cosa cambia e cosa fare

Assodato che (almeno per il momento) la scadenza dell’1 novembre per il supporto di WhatsApp non riguarda gli iPhone, puntualizziamo che per usare WhatsApp su iPhone serve almeno iOS 10, mentre per il miglior utilizzo possibile del servizio di messaggistica, come funzionalità e sicurezza, si consiglia di aggiornare il sistema operativo all’ultima versione disponibile (nel caso di iPhone è iOS 15).

Il rischio che WhatsApp smetta di funzionare su iPhone è piuttosto inesistente visto che iOS 10, requisito minimo per usare l’app, è supportato da tutti i modelli a partire da iPhone 5 in poi. La lista comprende, quindi, anche i meno recenti iPhone 5c, 5s, 6, 6 Plus, 6s, 6s Plus e SE.

leggi anche

iPhone 6 nel 2021 è ancora buono? Cosa puoi fare e cosa no

Blocco WhatsApp, cosa cambia dal 1° novembre

Anche se alcuni dispositivi vanno verso la fine del supporto per WhatsApp, ciò non significa che l’app smetterà di funzionare esattamente il 1° novembre. Gli smartphone smetteranno di ricevere aggiornamenti di sicurezza e nuove funzionalità, il che porterà gradualmente alla scomparsa dell’app su questi vecchi smartphone.

Periodicamente alcuni device perdono il supporto a WhatsApp. È il normale processo ciclico dovuto al fatto che i modelli troppo datati e obsoleti non consentono a WhatsApp, che si aggiorna costantemente, di funzionare al meglio e andare di pari passo con novità tecnologiche e funzionalità innovative. Per reggere l’evoluzione dell’app e proteggersi al meglio da eventuali attacchi hacker servono smartphone più potenti e prestanti, compatibili con le versioni più aggiornate dei sistemi operativi.

Cosa fare se WhatsApp non funziona più sul tuo telefono

La prima cosa da fare per essere certi che WhatsApp continuerà a supportare il vostro dispositivo è andare su Impostazioni e vedere quale versione del sistema operativo avete e se potete aggiornarlo. Se è inferiore all’aggiornamento richiesto e non puoi scaricarne uno nuovo è molto probabile che sarete interessati dalla modifica.

In tale caso può essere il momento di comprare un nuovo telefono oppure oppure di usare un’app di messaggistica alternativa, come Messenger, i Direct di Instagram o Telegram, o ancora, WhatsApp Web, la versione di WhatsApp per desktop.

Toccherà inoltre salvare le chat per non perdere le conversazioni tramite backup. Su Android il backup di WhatsApp si può fare tramite Google Drive.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Vai su WhatsApp > Altre Opzioni (icona dei tre puntini verticali) > Impostazioni > Chat > Backup delle chat > Backup su Google Drive
  2. Seleziona una frequenza per il backup diversa da Mai
  3. Seleziona l’account Google su cui eseguire il backup della cronologia chat. Se non hai un account Google collegato, tocca Aggiungi un account quando richiesto e inserisci le credenziali del tuo account
  4. Tocca Backup tramite per scegliere la rete che desideri utilizzare per il backup.

Leggi anche: