Google Foto porterà la cartella privata dei Pixel su iPhone

Volta: 09/Dec Di: kenglenn 483 Visualizzazioni

Gli utenti di Google Foto su iPhone e iPad saranno presto in grado di proteggere le immagini più sensibili all’interno di una speciale cartella con passcode, grazie a una nuova funzionalità in arrivo sull’app iOS. Un po’ come accade sui Pixel di Big G.

Attualmente esclusiva per i telefoni Pixel, la funzione Cartella bloccata orientata alla privacy consente agli utenti di salvare foto e video nell’app all’interno di uno spazio separato che richiede un passcode o l’impronta digitale per accedere.

I media salvati nella cartella rimangono nascosti, il che significa che le foto sensibili non vengono visualizzate mentre gli utenti scorrono le foto di Google o qualsiasi altra app sul proprio dispositivo. Google afferma che la funzione arriverà su iOS “all’inizio del prossimo anno”.

È importante sottolineare che, almeno come funziona attualmente sui telefoni Pixel, tutti i backup su cloud degli elementi inseriti nella cartella bloccata vengono automaticamente eliminati dai server di Google.

Google Foto porterà la cartella privata dei Pixel su iPhone

La società pubblicizza il suo servizio di backup di foto e video come “una casa sicura per i ricordi della vita”, grazie alla “sicurezza di livello mondiale” e alla crittografia che utilizza “per proteggere le foto di cui si esegue il backup”.

Nonostante queste garanzie, l’anno scorso Google è stata costretta a contattare circa 100.000 utenti per informare che alcuni dei loro video privati ​​di cui era stato eseguito il backup sui server erano stati inviati accidentalmente a estranei a causa di un “problema tecnico”.

Apple non offre ancora una funzionalità equivalente nella sua app Foto nativa per iOS. Include un’opzione per nascondere alcune foto dalla libreria principale spostandole all’interno di una cartella “Nascosta”, che può essere letteralmente nascosta nell’app Foto, ma che può ancora essere vista quando il selettore di immagini viene utilizzato in app di terze parti, quindi non completamente invisibile da occhi indiscreti.

Da notare, che la stessa funzione non è disponibile per i dispositivi Android non pixel.

Se siete alla ricerca di una valida alternativa a Google Foto, non vi resta che leggere direttamente questo articolo.