iPhone 13 Pro e Max, la frequenza del display "segue" lo scorrimento del dito - HDblog.it

Volta: 03/Jan Di: kenglenn 436 Visualizzazioni

Le specifiche tecniche non vanno molto a genio ad Apple. A Cupertino preferiscono tenere le cose semplici, parlare di percentuali e di migliorie senza insistere su dettagli che non sarebbero comprensibili a tutti. È ad esempio il caso del display dei nuovi iPhone 13 Pro e Pro Max presentati a settembre, tra gli elementi che, grazie all'introduzione della frequenza di aggiornamento variabile fino a 120 Hz, sono migliorati maggiormente rispetto alla precedente generazione.

Recensione iPhone 13 Pro: tanti miglioramenti e pochissime imperfezioni1421

Apple26 Set

Recensione iPhone 13 Pro Max: peso massimo ma l'autonomia è monstre487

Apple29 Set

iPhone 13 Pro e Max, la frequenza del display

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max - come tutti gli altri smartphone con refresh variabile - possono adeguare la frequenza del display all'attività svolta, nello specifico con un picco inferiore di 10 Hz (quindi un'immagine che viene aggiornata 10 volte al secondo) e uno superiore, appunto, di 120 Hz. È la prima variabile: nel momento in cui si legge un testo, dunque con un'immagine statica, la frequenza è molto bassa per non sprecare batteria, quando invece il "ritmo" si alza - ad esempio con un gioco - il refresh può raggiungere il picco "alto" di 120 Hz.

Bene. Apple ha introdotto una seconda variabile che influenza la frequenza di aggiornamento: la velocità con cui il dito scorre sul display. Più è rapido il movimento, maggiore è la velocità con cui lo schermo aggiorna la propria immagine: se si scorre un feed molto velocemente il display raggiunge i 120 Hz per restituire la sensazione di massima fluidità e accrescere l'esperienza utente, mentre se lo si fa con più calma il sistema di gestione comanda un refresh inferiore. Apple quindi avrebbe preferito non avere delle frequenze decise a priori in base alla tipologia dell'app che si utilizza, ma di variarle istantaneamente.

Il feed di Instagram, ad esempio, può essere visualizzato a 10 Hz mentre ci si sofferma su una foto, a 30 o 60 Hz mentre si guarda un video, a 90 Hz mentre si scorre a velocità "moderata" e a 120 Hz quando si procede più rapidi. Questa gestione così precisa, puntuale, da un lato mantiene istante per istante l'esperienza utente al livello più alto possibile, dall'altro probabilmente è uno dei segreti che ha permesso ai due iPhone 13 Pro di stupire anche noi sotto il profilo dell'autonomia.

VIDEODisponibili su :iPhone 13 Pro Max a 1,249 euro eiPhone 13 Pro a 1,200 euro.(aggiornamento del 07 gennaio 2022, ore 05:47)454condivisioniCondividiTweet Giuseppe BiondoFONTE