Spam: come bloccare gli SMS indesiderati

Volta: 18/Nov Di: kenglenn 473 Visualizzazioni

Ecco la guida completa su come bloccare gli SMS e i messaggi non richiesti contenti spam e link malevoli, sia su Android che su iOS.

Sempre più frquentemente riceviamo fastidiosi messaggi spam indesiderati e molto spesso questi messaggi nascondo anche malware e truffe ben pensate.

Esistono, però, diversi metodi per poter smettere di ricevere messaggi indesiderati che veicolano spam, pubblicità e virus. Vediamo quali.

Truffe e spam via sms

Gli SMS truffa sono ormai diversi, a causa della tecnica dello smishing che si sta diffondendo sempre più.

Tramite gli SMS, infatti, i cyber criminali veicolano malware, ransomware e link malevoli per la nostra privacy.

Oltre a ciò, vi sono anche SMS non richiesti, inviati massicciamente per scopi commerciali. Gli SMS spam sono spesso legati ad elementi come il marketing, dovuti all’esplicito consenso dato dagli utenti in fase di iscrizione a servizi o newsletter.

Bloccare gli SMS indesiderati

Bloccare gli SMS indesiderati è molto semplice. L’unica cosa da tenere in considerazione è che per le truffe non esiste una soluzione definitiva al momento. Chi ha ottenuto il nostro numero di telefono in maniera impropria, infatti, può contattarci utilizzando nuovi numeri e dunque in maniera sempre diversa.

Per quanto invece riguarda gli spam e le attività di marketing, gli accordi e i consensi possono essere disdetti in qualsiasi momento.

Spam: come bloccare gli SMS indesiderati

La prima cosa da fare è bloccare il numero da cui si riceve il messaggio. Per poterlo fare, sia su iOS che su Android, basta registrare il numero e poi bloccarlo attraverso la propria rubrica.Il numero, in questo modo, è disattivato e non potrà mai più mandarci dei messaggi e importunarci neanche attraverso le chiamate.

Un fattore fondamentale per poter evitare di cadere vittima di phishing e smishing, invece, è quello di non rispondere mai ai messaggi. Così come non bisogna mai chiamare il numero o mai cliccare sui link e sugli allegati del messaggio.

Bloccare lo spam su Android

Per quanto riguarda il blocco degli SMS indesiderato e dello spam su Android, vi sono diverse soluzioni da poter adottare.

Innanzitutto, anche se molti non ne sono a conoscenza, Android ha un suo filtro antispam personale, che permette di bloccare qualsiasi messaggio contenga pubblicità indesiderata.

Per verificarlo è sufficiente:

  1. aprire l’app Messaggi di Google;
  2. cliccare sul pulsante con i tre puntini verticali;
  3. selezionare “Impostazioni”;
  4. selezionare “Avanzate”
  5. Cliccare su “Protezione antispam”;
  6. attiva l’interruttore “Attiva la protezione antispam”

Oltre a ciò, si può anche segnalare lo spam. Basta andare sul menu in alto a destra e poi:

Questa funzione archivierà i messaggi ricevuti dal mittente, senza visualizzare alcuna notifica. In questo modo, inoltre, notificheremo a Google la presenza di un numero indesiderato.

Sbloccare i contatti

In caso di ripensamenti, puoi sbloccare i contatti bloccati in precedenza. Dopo aver avviato l’app Messaggi, basta:

Bloccare lo spam su iOS

Anche su iPhone possibile bloccare SMS pubblicitari in modo altrettanto semplice rispetto a quanto visto su Android.

Le opzioni sono molto più semplici, però sono più limitate.

Anche qui, se si desidera bloccare i messaggi da un mittente indesiderato, basta aprire l’app Messaggi. Dopo aver individuato gli SMS spam ricevuti, basta:

Per bloccare messaggi da parte di qualsiasi utente sconosciuti, basta:

In questo modo i messaggi verranno filtrati e non riceverete alcuna notifica fastidiosa.

Sbloccare i contatti

Per poter sbloccare un contatto, bisogna:n

Fitbit Versa 2 Smartwatch per Benessere e Forma Fisica con Controllo Vocale, Punteggio del Sonno e Musica

App esterna

È possibile anche far riferimento ad app di terze parti, le quali permettono di non ricevere più spam a causa di marketing aggressivo.

L’unica app sull’iPhone in grado di effettuare il blocco è Messaggi di iOS, in quanto il sistema operativo di Apple non prevede la possibilità di accordarsi con app di terze parti.

Con Android, invece, è possibile scaricare queste app dal Play Store.

Una nota negativa, però è che affinché le app scaricate svolgano efficacemente il proprio lavoro, è necessario che tutti gli SMS vengano gestiti da queste ultime. Ciò significa che sarà necessario inviare e ricevere i messaggi attraverso quell’app e non più quella di sistema.

Infine, è importante controllare che all’interno di queste app non sia attiva la funzionalità di ricevuta di ritorno degli SMS, poiché questa funzione potrebbe comportare costi aggiuntivi.