Twitch ora con supporto SharePlay per iPhone e iPad

Volta: 07/Dec Di: kenglenn 400 Visualizzazioni

Twitch – la nota piattaforma di livestreaming per il gaming – ha integrato il supporto a SharePlay di iOS 15 e iPadOS 15, la funzione che con iPhone e iPad consente di guardare insieme eventi, condividere lo schermo ed elementi multimediali su FaceTime.

Grazie a SharePlay, chi usa un iPhone, un iPad o un Mac può vivere esperienze condivise con amici e familiari durante una telefonata FaceTime. Per esempio, gli utenti possono chiacchierare fra loro mentre guardano un film insieme, ascoltano un album o completano una sfida di fitness insieme, anche a distanza: SharePlay mantiene tali attività sincronizzate per tutte le persone che partecipano alla chiamata.

Nelle FAQ di Twitch è spiegato che SharePlay permette ai partecipanti di chattare, seguire, iscriversi, tifare con “cheer” o bit (beni virtuali che è possibile acquistare e usare per dimostrare il proprio sostengo).

Twitch ora con supporto SharePlay per iPhone e iPad

Per sfruttare SharePlay con Twitch i partecipanti devono avviare una chiamata FaceTime‌ tra loro, poi aprire l’app Twitch per avviare lo stream da guardare insieme.

Apple spiega che SharePlay è un set di funzioni che permettono di condividere “esperienze” via FaceTime offrendo agli utenti nuovi modi per restare in contatto. La funzionalità in questione è compatibile con Apple TV+, Apple Music, Apple Fitness+ e molte delle app più conosciute come NBA, TikTok, Twitch, Paramount+ e SHOWTIME, e permette di guardare film e serie TV, ascoltare musica o allenarsi insieme agli amici durante una chiamata FaceTime.

SharePlay funziona anche con Apple TV: l’utente può guardare i contenuti sullo schermo del televisore mentre usa FaceTime su iPhone o iPad. Grazie alla possibilità di condividere lo schermo, l’utente può fare in compagnia anche altre cose, come navigare su internet, guardare foto o mostrare qualcosa nella sua app preferita. SharePlay è disponibile con iOS 15.1, iPadOS 15.1 e tvOS 15.1, e dovrebbe arrivare a breve anche su macOS.