WhatsApp, i messaggi cancellati entro 7 minuti restano leggibili

Volta: 11/Sep Di: kenglenn 415 Visualizzazioni

Con il suo ultimo aggiornamento, WhatsApp ha introdotto la possibilità di eliminare un messaggio entro 7 minuti dal suo invio se non è stato ancora letto dal destinatario. In quel caso, chi lo riceve vedrà nella finestra di chat solo la dicitura Questo messaggio è stato eliminato, senza poter leggere il testo. O almeno questo era nelle intenzioni della compagnia.

Alcuni smanettoni hanno infatti scoperto che la cancellazione repentina può essere aggirata spiando lo stesso quello che aveva scritto il mittente, utilizzando semplicemente un’app presente sul Play Store. In realtà ne basta una qualsiasi che racchiude tutte le ultime notifiche ricevute sul telefonino, una specie di promemoria su chiamate, messaggi di testo, email e chat delle ultime ore, alle quali si è risposto o meno.

LEGGI ANCHE

WhatsApp, i messaggi cancellati entro 7 minuti restano leggibili

E adesso WhatsApp ti fa cancellare i messaggi inviati per errore. Ecco come fare

Tra i tanti software c’è ad esempio Notification History, peraltro gratuita sul negozio digitale di Android e priva di qualunque rischio di sicurezza (per ora almeno). Una volta installata, basta aprirla per accedere alla cronologia delle notifiche, in gergo log.

Come fare

Ebbene, all’interno dell’elenco sono visualizzate anche le conversazioni eliminate prima della lettura, perché hanno comunque prodotto un avviso sullo smartphone, seppur non evidenziato da numerini e badge sull’app di WhatsApp. Aprendo un box che si riferisce al messaggio cancellato, tra le varie righe tecniche ve ne è una preceduta dal suffisso text, che contiene la frase rimossa prima che la doppia spunta sia diventata blu. Qui dentro chiunque può leggere il testo anche se di per sé l’applicazione non lo mostra perché annullato.

Dove funziona

La furbata è una falla di sicurezza molto grave, visto che pone rischi di privacy evidenti sia nel caso che lo smartphone cada nelle mani sbagliate che per l’ingresso in remoto di hacker tramite virus e malware. Magari quel messaggio eliminato non conteneva alcun segreto ma cosa capiterebbe se invece un amico o un famigliare ci avesse inviato la password del Wi-Fi di casa o quella del social network preferito e addirittura del portale della banca? Sembrano situazioni sempre lontane da noi ma non è così.

Come scoprire se sei protetto

Per fortuna la problematica sembra riguardare solo i telefonini Android datati, quelli con un sistema operativo dalla versione 5 in giù. Né i Nougat (Android 7)né i Marshmallow (Android 6)sono violabili in questo modo.

Per verificare se il tuo smartphone è protetto puoi benissimo provare in prima persona il metodo, bastano 5 minuti. Scarica Notification History, fatti mandare e subito cancellare un messaggio da un contatto, senza leggerlo ovviamente, e poi apri l’app. Se la voce con la notifica non letta mostra, alla linea text, il testo in chiaro allora conviene aggiornare il sistema oppure passare a un modello che supporta almeno Android 6, se invece visualizzi Questo messaggio è stato eliminato anche lì dentro allora sei apposto. Fino al prossimo bug.