iPhone 14: ci sarà un RIVOLUZIONARIO Face ID

Volta: 09/Nov Di: kenglenn 364 Visualizzazioni

Molto probabilmente Apple cambierà il design della prossima serie di iPhone 14 e la cosa migliore che potrà fare è sostituire la tacca con un foro o una pillola. Tuttavia, un recente rapporto afferma che anche se Apple utilizzerà la soluzione già vista su Android, non tutti i modelli disporranno di questa feature.

iPhone 14: una “pillola” per contenere tutto

L'ultimo resoconto dei media afferma che la gamma Pro di iPhone 14 avrà un design perforato. Questa è anche l'idea del famoso analista Kuo Ming-Chi. Lo schermo perforato significa che il pannello avrà solo un ritaglio circolare per la fotocamera frontale, proprio come la maggior parte dei telefoni Android odierni. Questo design significa che molti sensori come il Face ID verranno rimossi o spostati sotto lo schermo.

A partire da ora, non possiamo essere sicuri che Apple voglia inserire qualcosa sotto il display. L'azienda non ha nemmeno mai utilizzato un sensore di impronte digitali sotto il pannello per i suoi terminali come invece fa la controparte Android.

iPhone 14: ci sarà un RIVOLUZIONARIO Face ID

Pertanto, lo spostamento del sensore Face ID sotto lo schermo potrebbe non essere fattibile per la compagnia, al momento. Potrebbero essere necessari alcuni anni di lavoro prima che questo sensore possa venir inserito sotto lo schermo in maniera eefficace.

Ecco perché, con buona probabilità, il colosso di Cupertino utilizzerà la fotocamera perforata a forma di pillola, inserendo tutto e di più all'interno del ritaglio.

Secondo Ming-Chi Kuo, la serie iPhone 14 potrebbe non utilizzare la memoria interna da 64 GB. L'intera line-up di iPhone 13 parte da 128 GB, quindi ci aspettiamo un simile taglio minimo di storage.

Inoltre, LG e BOE non hanno ancora prodotto display LTPO a 120Hz. Tuttavia, Samsung da sola non può supportare un volume di spedizione così elevato per i nuovi flagship della mela. Ecco perché il modello standard e il 14 Max potrebbero non utilizzare la versione con refresh rate adattivo.

Fonte: MyDrivers